Loading...
Tel: +39 0547 53656 - Whatsapp 327 6109887
Browsing Category

Lifestyle

Mare e Mare’ con l’accento!!!

I momenti più belli, e siamo a giugno quindi il momento più bello è godere della luce fino quasi alle dieci di sera, dopo una pigrissima domenica al sole, il libro preferito, i pensieri che “veleggiano” delicati e il colore dorato della pelle che gia’ da solo basta a farci sentire speciali, ecco appunto, i momenti piu’ belli sono per esempio, uno straordinario aperitivo in riva al mare, a Cesenatico, al Mare’ ( mare’ con l’accento mi raccomando)! Il sole colora il cielo, i bicchieri scintillano di vino profumato, la musica vibra nell’aria, e il cibo ( di Omar grande cuoco) fa bene anche ai nostri pensieri che diventano felici! Emozioni! Eccole li! Sempre loro, ma avete forse mai trovato altro per cui la vita valga la pena di essere vissuta!?

Buona settimana e seguite i nostri social

@soloperamore_nicoletta_zanotti

@52corsomazzini

mareconlaccento

Instagram! Passione totale!

Una moda, una mania, una follia, un piacevole gioco, una forma di consapevolezza, un gioco, una irrinunciabile abitudine….. Tanto tutto insieme…. E comunque mi piace un casino!

Il mio account personale: soloperamore_nicoletta_zanotti

Il mio account di lavoro: 52corsomazzini 

Fraparentesi e con leggerezza!

Mi innamoro delle opere di alcuni artisti (donna in questo caso) immediatamente, selvaggiamente, cosi’, senza ragione! Ma non e’ forse questo l’amore?!

Ci faccio caso gia’ da anni, c’è un comune denominatore, che sta’ nel tratto e nei colori, nell’essenziale e nel materico, ma ovviamente non c’è una spiegazione! L’arte non si spiega! Ci si innamora! È così via, a Forte Dei Marmi, per toccare con gli occhi! Lei e’ Carla Chiusano Carla Chiusano

Time to beach!

L’estate   addosso, il profumo di mare intorno! Ah si! Mi piace un sacco e a voi?! Chi ha voglia di inviarmi le foto dell’outfit preferito per affrontare la spiaggia??! ???Seaside

Passion for Life…,

Vivere l’attimo! Troppo spesso lo diciamo agli altri, a noi stessi, senza avere la percezione precisa di quale sia il significato! Per quello che mi riguarda , stupirsi ancora, ed ogni giorno, davanti ad un tramonto, magari con un bicchiere di buon vino, e sopratutto con la persona che amiamo! Piccoli gesti, piccole cose, l’essenza stessa della vita! SOLOPERAMORE! Mare’ cesenatico

Muscoli…. e Cuore!

Barbara l’ho incontrata tra un volo cancellato per Miami e un capodanno imprevisto a Parigi! In realtà’ l’avevo già’ notata, circondata dai suoi tre figli e suo marito, e ricordo di aver pensato ” ma che fisico ha quella ragazza!!!!” 

Poi, la vita ha deciso che cominciassimo a conoscerci, e, la mia idea originale del blog, quando l’ho pensato, e cioè di invitare donne con qualcosa da raccontare, ha trovato la prima protagonista proprio in Barbara, che ama il fitness e si vede, ma ci racconta di più’! 

Ecco la sua storia!

Fitness, parola ricorrente. Questa semplice parola! Usata più’ volte, nell’arco della giornata, anche dalle più reticenti che, nella pratica dello stesso, si prodigano per metabolizzare l’idea di farne una ragione di benessere, anche se molte volte diventa una malattia da ansia di prestazione insostenibile ma inconfessabile. Il fitness non può fare male…. a prescindere ! Anche io sono una praticante indefessa di “Self Made Fitness” da sempre, anche se, negli ultimi tre anni, l’intensificazione sia a livello di prestazione di esercizi sia di frequenza è’ aumentata. Ho avuto tre figli a distanza ravvicinata ma non ho mai smesso di impegnarmi intensamente nella cura del mio corpo e del mio benessere. Tutte, indipendente dagli impegni di lavoro, famiglia, amici, possono trovare un momento per se stesse! Si! Ricominciare a curare il mio corpo nella consapevolezza che se ci si sente bene,  si sta meglio anche con gli altri. Si! Si sta bene con se stesse e con gli altri a patto che questo non ci trasformi e non diventi una malattia, ma bensì’ esclusivamente un modo per prendersi cura di se e quindi volersi bene! 

Ma spesso capita che ciò non si riesca a governare, cadendo in un vortice,in un cocktail di adrenalina che crea dipendenza, come ” credo” una droga! Uso la parola credo, perché’ personalmente ho sempre evitato, anche da ragazzina, di cadere nel vortice delle droghe smerciate nelle discoteche ed in ogni dove, in nome di un divertimento superiore in assoluto! DIO! Ecco, a volte il fitness e’ una droga, e quindi crea dipendenza! Fino a quando, un giorno, eccoti sotto una doccia fredda che ti risveglia all’improvviso! Decidi di fare qualche esame perché’ in effetti non è’ che poi sei così’ in forma, e per le ragioni più’ disparate si parte dall’esame più’ semplice, quello del sangue! Ed ecco che spunta l’intruso! Non conoscevi nemmeno la sua esistenza! “CPK” chi è’ questo sconosciuto? Semplice, è’ un’enzima che viene rilasciato nel tuo corpo quando lo traumatizzi! Esce dai tuoi muscoli quando sono stati posti in una condizione di stress eccessivo! Ma il nostro muscolo più importante è… Il CUORE! Quindi, tutta questa ginnastica per stare bene, si trasforma in un incubo …. Parametri ematici che ti dicono che hai esagerato, e devi fermarti! E, ovviamente ti chiedi:” come faccio a fermarmi? Ingrassero’?! ” Mentre in realtà’ non ti sei neppure accorta che hai perso di vista il benessere che il fitness dovrebbe portarti, e l’hai trasformato in una dipendenza, una dipendenza psicologica, difficile da controllare, e da comprendere! A quel punto ti crolla il mondo addosso e la tua mente lascia lo spazio ad un nemico ancora più’ difficile da combattere…. Il Panico! Il terrore che questa volta la caparbietà’ abbia lasciato spazio alla stupidità’. Non controlli più la tua mente ed entri in una spirale negativa che ti fa vedere solo nero! Ma il Cuore per fortuna è’ molto di più’ di un muscolo, e se lo ascolti capisci che nella vita i valori che contano sono altri! Diciamocelo, va bene essere belle, sportive e toniche, ma se poi tutto si deve fermare???? Tutto finisce, e Tu sei l’artefice del tuo arresto! 

Volevo raccontarvi  questo, il fitness fa bene, deve essere un “must” prendersi cura di se stesse, a patto che la cura non sia peggiore del male….. Se ci si ammala di fitness, il fitness ti sopraffara’, e da attività’ positiva diventerà’ droga da cui sarà’ difficile uscire! 

BM Fitness

Milano…occhiali e……

IMG_1993-2
IMG_1996-2
IMG_2048



IMG_2004-2
Mido 2017! Come sempre un appuntamento imperdibile! Circondati dall’energia della fashion week siamo gasatissimi è sempre alla ricerca di occhiali fichissimi!!!! Senza farci mancare la curiosità’ di cercare un hotel ogni volta diverso e interessante! The Yard sui Navigli, è’ stato una bellissima sorpresa! Un ambiente molto originale, quasi una galleria di arte e vita vissuta! Un intrecciarsi di passioni, come lo sport, i libri più belli, e valigie ovunque a ricordarci che tutto ciò che realmente ci serve , starebbe in una di quelle fantastiche vecchie Vuitton!!!! http://www.theyardmilano.com. Il Mido è’ stato un susseguirsi di conferme, e di nuove scoperte! E siamo rientrati più’ carichi che mai!!!! Quadro di stato d’animo???? Fantastico!!!!

Semplicemente Jackie!!!!

IMG_1975
IMG_1974-2


Digitando semplicemente “Jackie” su Internet, tra milioni di voci, arrivano i siti di fashion blog, che ci insegnano a vestirsi come lei! Come se bastasse indossare un grande paio di occhiali neri , pantaloni alla pescatora e collana a tre fili, per eguagliare l’unica, vera America’s Queen! In realtà, come ricordava Ted Kennedy…” Nessun altro aveva il suo stile, nessuno parlava come lei, scriveva come lei, o metteva tanta originalità nel fare le cose!” È’ assolutamente ciò anche io penso, e mi viene da ridere quando leggo per esempio  che la signora Trump, indossando un abito azzurro con guanti in tinta, crede in qualche maniera di riagganciare la memoria a Jackie!!!! Come ha detto Andre’ Leon Talley, che è’ un vero professionista dello stile, ricorda forse la regina Elisabetta! Jackie era un prototipo, è certamente non la copia di qualcuno!!! Il film con Natalie Portman è’ da vedere, e la riflessione che faccio, è’ un po’ legata alla tristezza che mi danno i nuovi “miti” femminili, in questa era dove tutto è’ super veloce! Io li chiamo ” attaccapanni “, perché sono così lontani da qualsiasi idea di unicità e stile, ma d’altronde tutto cambia, il mondo va veloce, le fashion blogger riempiono il web, le giovanissime le copiano, io noto solo con grande tristezza che ho ricominciato a vedere pellicce su giovani donne, nude sotto, che poi dichiarano di amare gli animali! Vedo abiti terribili, materiali scadenti che cercano di creare un lusso inesistente! Questo si chiama BUSINESS NON STILE!

Gli occhiali che darei a Mika…. Vintage Oliver People

image
image6


image
image
image





Quando guardo Mika, mentre canta, mentre faceva X Factor, o adesso, nel suo show Stasera Casa Mika , mi rendo conto di essere di fronte ad un essere speciale.

La cosa più vicina ad un angelo, così come io me lo immagino!

Lui, si Mostra per davvero, tutto, senza filtri, senza tabù e soprattutto senza schierarsi, o dare giudizi, rivela un’anima intatta, un’anima bella, dove non conta il sesso, l’età’, l’estrazione sociale, ma solamente l’ESSERE!

Non mi sorprenderebbe sapere di ascolti non altissimi, perché il suo linguaggio è’ così raro che  temo, per molti sia incomprensibile!

Eppure se si riesce a superare la barriera emozionale della noia, dell’abitudine solo a critiche feroci, della pochezza televisiva di alcuni orribili programmi, allora, si, ci può arrivare dritto al cuore il suo messaggio di totale bellezza ,e si resta incantanti,

Io mi occupo di occhiali, vesto gli sguardi, e mi piace pensare a quale occhiale darei a Mika se si presentasse nel mio minuscolo mondo. Un Oliver People rigorosamente vintage!

Questi occhiali hanno una storia stupenda che li accompagna! Fanno parte della collezione che ispirò nel 1987 un’ottico e designer, Larry Leight. Lui partecipo’ ad un’asta nel Cunnecticut e acquisto’ alcuni scatoloni che contenevano vecchie montature! La bolla di accompagnamento citava un certo Oliver People.

Da li, l’idea di creare i suoi modelli, e fu un enorme successo. Nel 1991, io nel mio microscopico negozio, ottica rudy a Gambettola, me ne innamorai alla follia, durante uno dei miei viaggi a Los Angeles , e decisi di venderli! E fu meraviglioso! Ho lasciato il brand solo quando è’ stato inglobato da una multinazionale che gli ha un po’ tolto l’identità’!

Ma io ho una piccola parte di quei primi occhiali vintage, trovati nel Cunnecticut! Ecco, se penso a Mika, anima bella, vestirei il suo sguardo pulito ( come quello dei suoi meravigliosi cani) con un Oliver People in argento , che come lui, sa emozionare, ha un’anima, è una bellezza più bella! Grande Mika,

http://www.otticarudy.com

Mika